Categorie

Le preziose qualità del silenzio

conchiglia silenzio
Ho conosciuto il silenzio
delle stelle e del mare,
il silenzio dei boschi prima che
sorga il vento di primavera.
Il silenzio di un grande amore,
il silenzio di una profonda pace dell’anima
Il silenzio tra padre e figlio
e il silenzio dei vecchi, carichi di saggezza.
*Edgar Lee Masters*

In una società frenetica e sempre più rumorosa, è predominante il bisogno e del piacere del silenzio, anche all’interno delle nostre menti. Prima dell’avanzare del mondo moderno, abbiamo avuto modo di godere dei suoni naturali nel nostro ambiente, come un fiume o un torrente che scorre, il vento che soffia tra gli alberi e l’amoreggiare degli animali in tutto il bosco. Tuttavia, al giorno d’oggi, tutto questo è stato contaminato dai i suoni di macchinari, automobili, e altri ‘aggeggi’ rumorosi che ci privano del silenzio.

La scienza sottolinea l’importanza del silenzio per la salute del cervello, questo è il motivo per cui molte persone sono alla ricerca di un posto tranquillo in mezzo natura, quando gli è possibile. A volte questa scelta viene fatta anche per le abitazioni.
ECCO PERCHE’ IL SILENZIO E’ IMPORTANTE PER LA SALUTE CERVELLO:

Il silenzio aiuta il cervello a rigenerare le cellule.
Uno studio del 2013 pubblicato dalla rivista “Brain”, ha visto monitorare dei topi sotto l’effetto del silenzio e di diversi tipi di rumore. La cosa che ha sconvolto gli scienziati è stata che due ore di silenzio al giorno hanno contribuito ad aumentare la crescita delle cellule nell’ippocampo del cervello. Questa parte del cervello controlla la memoria, le emozioni, e l’apprendimento.

Il Ricercatore Imke Kirste ha dichiarato: “Abbiamo visto che il silenzio puo’ davvero aiutare le nuove cellule generate a differenziarsi in neuroni, ed a essere integrate nel sistema.”
Così, la scienza dimostra che il silenzio può aiutare a ripristinare letteralmente il cervello.

Ti capita di sentire un’inclinazione improvvisa ad andare a fare una passeggiata in mezzo alla natura? Adesso sai il perchè.

Il silenzio permette al cervello di immagazzinare e valutare le informazioni.
Uno studio del 2001 ha definito una “modalità di default” della funzione cerebrale anche durante gli stati di riposo, dove il cervello memorizza attivamente e valuta le informazioni.

La ricerca ha rilevato che la modalità di default ci permette di impegnarci in una tranquilla auto-riflessione. Nel 2013, Joseph Moran ha scritto: “Si osserva più da vicino durante il compito psicologico di riflettere sulle proprie personalità e caratteristiche (auto-riflessione), piuttosto che durante l’auto-riconoscimento, pensando al concetto di sé, o pensando all’autostima, per esempio.”

Quando il cervello riposa, può interiorizzare e valutare le informazioni in “uno spazio di lavoro consapevole”, ha detto Moran e colleghi.

Sembra abbastanza evidente che la grande sovrabbondanza di rumore nella società di oggi, non permette al nostro cervello di avere il silenzio e la tranquillità di cui ha bisogno per elaborare efficacemente le informazioni. Questo potrebbe spiegare perché così tante persone si lamentano di sentirsi “sbadate”, o di avere la ‘nebbia nel cervello’.

Il silenzio può sbarazzarci di stress e ansia
Non a caso, l’esposizione al rumore può portare a livelli di stress elevati nel corpo, il che significa che l’esposizione ad essi in un tempo prolungato, puo’ danneggiare la nostra salute psicofisica.
Le onde sonore raggiungono il cervello come segnali elettrici attraverso l’orecchio e il corpo reagisce a questi segnali anche durante i periodi di sonno. L’amigdala (che si trova nei lobi temporali del cervello), associata alla formazione della memoria e delle emozioni, si attiva durante i periodi di forte rumore e rilascia gli ormoni dello stress nel corpo. Se vivi in un ambiente rumoroso, probabilmente nel tuo corpo, avrai dei livelli elevati di cortisolo.
Uno studio pubblicato nel 2002 dal “Psychological Science” (Vol. 13, N. 9), ha esaminato il cervello di alcuni bambini dopo che sono stati all’aeroporto di Monaco, l’esperimento ha dimostrato che i bambini che venivano esposti ad un certo tipo di rumore, alla fine imparavano ad ignorarlo in quanto si innescava una risposta di stress all’interno del loro corpo. Tuttavia, il rumore non ha solo eliminato gli stimoli fastidiosi, ma ha anche cancellato gli stimoli che riguardavano il linguaggio.

“Questo studio è tra i più importanti, ed è probabilmente la prova definitiva che il rumore – anche nel caso in cui non produca alcun danno all’udito – è causa di stress ed è dannoso per gli esseri umani”, dice Evans.

Il silenzio ci permette di pensare più chiaramente
Gli studi hanno dimostrato che il rumore influisce negativamente sulle prestazioni del nostro cervello. Può anche causare una diminuzione motivazionale ed un aumento degli errori.

Gli studi hanno anche dimostrato che i bambini di famiglie abitanti nei pressi di aeroporti, vicino a ferrovie, autostrade, e nei centri delle Città, possono avere punteggi più bassi a scuola, in particolar modo nella lettura, insieme ad un lento sviluppo delle competenze cognitive e linguistiche.

Tuttavia, una volta esposto al silenzio, il cervello può ripristinare se stesso e recuperare alcune delle abilità cognitive che sono state perse per eccesso di rumore.
Fonte https://www.powerofpositivity.com/silence-brain-health/

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

Pin It on Pinterest