Categorie

Alzheimer: l’uso del computer puo’ rilevarne i sontomi nel cervello

mente computer

 

I ricercatori dell’Università della salute ‘OHSU’ nell’Oregon,  hanno riscontrato una forte correlazione tra l’uso del computer e il declino cognitivo. Il declino cognitivo è la frontiera o lo stato di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza. Esso si può presentare con svariati sintomi, quando la perdita di memoria diventa il sintomo predominante spesso la si definisce “MCI amnestica” e viene vista frequentemente come un fattore di rischio per la malattia dell’Alzheimer.

Lo studio è stato eseguito in pazienti nello stadio precoce della malattia. I ricercatori, hanno misurato il volume dell’ippocampo dove risiede la funzione della memoria, in pazienti aventi l’età di 65 anni, riscontrando che il volume dell’ippocampo diminuiva notevolmente.

I ricercatori hanno scoperto che i pazienti con volumi dell’ippocampo più ‘piccoli’ tendevano a spendere meno tempo utilizzando ‘il proprio computer’. Essi ipotizzano che il motivo è che si richiede l’uso di più domini cognitivi, tra l’attenzione e la memoria.

Conclusioni:

L’uso del computer è associato al volume del cervello più piccolo in regioni che sono parte integrante della funzione di memoria.
Il monitoraggio dell’uso quotidiano del computer può rilevare segni di nuerodegenerazione.

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

Pin It on Pinterest